Ex Presidente della Banca Centrale del Brasile: I paesi possono creare „qualcosa di più forte di Bitcoin“

L’ex presidente della Banca Centrale del Brasile, Arminio Fraga, ha recentemente dichiarato che nonostante l’uso di criptocurrenze, soprattutto Bitcoin, non può cambiare completamente la politica monetaria del Paese in quanto hanno la capacità di creare qualcosa di meglio del Bitcoin.

Secondo un rapporto di giovedì, l’ex presidente della BC

Secondo un rapporto di giovedì, l’ex presidente della BC ha fatto la sua dichiarazione in un evento tenutosi ieri.

Durante l’evento virtuale intitolato „Economic Recovery, Technology, and Financial Inclusion“, organizzato mercoledì dall’Instituto ProPague, Fraga ha notato che nonostante la rapida crescita della popolarità del Bitcoin Rush, non ha la capacità di cambiare completamente il sistema monetario tradizionale.

Per prima cosa ha riconosciuto che l’emergere di crittocurrenze come il Bitcoin ha molte caratteristiche interessanti.

„Questa cosa della moneta digitale, credo sia nata con il Bitcoin e i cosiddetti modelli di controllo distribuito, senza un’autorità centrale. Un business molto interessante, molto affascinante, con elementi tecnici complessi“.

Tuttavia, l’ex presidente della BC ha chiarito che non vede il Bitcoin diventare molto diffuso nel paese. Ha fatto riferimento all’alto prezzo del Bitcoin oltre alla sua estrema volatilità. Ha detto: „Il Bitcoin è costoso e con un valore instabile“.

Ha anche aggiunto che la natura decentralizzata del Bitcoin

Ha anche aggiunto che la natura decentralizzata del Bitcoin ha attirato molti libertari che non vogliono fare nulla che coinvolga il governo del paese. Questi libertari, secondo lui, si oppongono sia allo Stato che alle sue valute.

In conclusione, Fraga ha espresso la sua ferma convinzione che i paesi hanno il potere di creare una moneta digitale nazionale migliore del Bitcoin. Ha dichiarato:

„Oggi le banche centrali sono diventate „risolutori“ di tutti i problemi. In realtà non lo sono, ma, in realtà, hanno molto potere, e questo potere continuerà ad essere esercitato con i suoi grandi benefici e anche con i rischi“.

Mentre alcuni esperti come Fraga non sono particolarmente interessati all’idea di investire nel Bitcoin, altri ne sono molto entusiasti e molti forti oppositori del Bitcoin stanno recentemente cambiando la loro posizione contro la crittovaluta.

Una di queste persone è l’ex CEO della giurisprudenza, James Ball, che ha dichiarato che il Bitcoin dovrebbe essere un punto fermo per ogni investitore.